LAS VEGAS, 7 gennaio 2020 – I passeggeri Delta Air Lines (NYSE: DAL) che si recheranno al CES 2020 voleranno a emissioni zero. La compagnia sta investendo in soluzioni ambientali naturali e rinnovabili per compensare le emissioni prodotte dai suoi voli per e da Las Vegas durante la settimana del 6 gennaio, come parte dell’investimento a lungo termine dell’azienda in favore della sostenibilità ambientale. Per compensare le emissioni di anidride carbonica, inoltre, Delta investirà in progetti specifici legati all’obiettivo “Global Goal Live” della campagna “Possible Dream” sviluppata nel corso dell’interno anno, e che sostiene gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.

Nulla può sostituire la forza che deriva dal viaggiare nel cambiare le nostre vite e fare del mondo un posto migliore. E noi ci impegniamo a far sì che il nostro lavoro di connettere le persone nel mondo sia anche portato avanti con attenzione all’ambiente” ha detto il CEO di Delta, Ed Bastian. “Oltre a limitare volontariamente le nostre emissioni di carbonio ai livelli del 2012, continuiamo a ridurle e a investire in soluzioni a favore del clima e in progetti che sostengono le economie locali in tutto il mondo”.

Delta investirà più di 100.000 dollari nell’International Small Group & Tree Planting Program (TIST), un programma che sostiene l’agricoltura di sussistenza in paesi come il Kenya e l’Uganda , al fine di invertire gli effetti devastanti della deforestazione, della siccità e delle carestie piantando nuovi alberi e favorendo l’agricoltura conservativa. L’investimento riguarda tutte le emissioni di carbonio dei voli Delta per e da Las Vegas durante il CES 2020.

Questi investimenti sono stati annunciati all’interno dei keynote di apertura di Ed Bastian al CES, durante i quali Bastian ha spiegato come Delta stia trasformando la futura esperienza di viaggio di tutti i suoi passeggeri, in ogni fase del trasferimento, grazie alla tecnologia e l'innovazione.

All’interno della sua partnership con l'organizzazione umanitaria internazionale Global Citizen, Delta investirà anche in uno specifico programma creato appositamente per compensare le emissioni di carbonio che sono conseguenza dei trasferimenti e del trasporto di attrezzature nell’ambito della campagna “Global Goal Live: The Possible Dream”. Global Goal Live è una campagna di un anno condotta da Global Citizen e dalla società di consulenza dirigenziale globale Teneo, che cerca di colmare il divario nelle risorse di 350 miliardi di dollari nei 59 paesi più poveri del mondo, necessarie per raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite incentrati sulla sostenibilità, l’uguaglianza di genere e il capitale umano.

Il progetto Global Goal Live culminerà con il più grande evento live mai organizzato per una causa umanitaria, e che attraverserà cinque continenti il 26 settembre 2020. Ed Bastian è co-presidente della CEO Coalition, all’interno della quale leader provenienti da settori diversi lavorano per ottenere l’impegno di leader globali, politici, ONG e aziende attive a livello sociale nel supportare il raggiungimento di obiettivi globali. Nell'ambito di questa partnership, Delta compenserà tutte le emissioni derivate dai viaggi per raggiungere gli eventi, che saranno verificate da South Pole, azienda leader in soluzioni globali di sostenibilità.

Delta si è impegnata a ridurre le sue emissioni di anidride carbonica del 50% entro il 2050. Dal 2005 Delta ha ridotto il consumo di carburante per i suoi jet attraverso il rinnovo della flotta e iniziative di efficientamento nell’utilizzo del carburante, arrivando a una riduzione dell'11% delle emissioni. Delta è, inoltre, l'unica compagnia aerea ad aver limitato volontariamente le emissioni ai livelli del 2012. Dal 2012, la compagnia ha acquistato 12 milioni di compensazioni di carbonio. Nel 2007 Delta è stata la prima compagnia aerea statunitense a consentire ai passeggeri di compensare le emissioni di carbonio conseguenza dei loro viaggi, cosa che i viaggiatori possono fare su delta.com/co2 o tramite l'app Fly Delta.